TEORIA DELLA PERCEZIONE VISIVA E PSICOLOGIA DELLA FORMA

Libro pubblicato per la prima volta nel 1997 con i contributi del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Inserito nella Collana Biblioteca della Ricerca, fondata e diretta da Giovanni Dotoli – Dipartimento di Lettere Lingue Arti – Università degli Studi di Bari.
L’obiettivo fondamentale di questo libro è rivolto alla comprensione di quei meccanismi individuati dalla Psicologia della Gestalt, riguardo i rapporti fra percezione e rappresentazione.
Fra gli argomenti: Il campo ottico e le sue leggi / L’equilibrio visivo / Gli indizi di profondità pittorica (prospettiva, grandezza relativa, sovrapposizione, gradiente, ombra, deformazione) / La trasparenza / Le regole di organizzazione visiva.
I temi affrontati e le verifiche pratiche descritte nella seconda parte del libro rappresentano la sintesi dello stretto rapporto di collaborazione fra l’Autore e Adele Plotkin, allieva diretta di Josef Albers presso la Yale University – School of Design.
I numerosi esercizi sulla verifica delle premesse teoriche, forniscono un indispensabile supporto didattico a quanti considerino evidenti i rapporti che intercorrono fra percezione e progettazione, cioè tra Gestalt e design.

John Maeda, 2004

«Nel corso degli anni, i miei insegnanti mi hanno criticato per il salto tra i campi di attività e gli interessi (…). Sono riuscito a mantenere la rotta grazie a un pezzo di saggezza trasmessami dal leggendario designer e artista Takenobu Igarashi, che ha spiegato che la vita potrebbe essere vissuta come un’ampia ricerca, a Oriente come a Occidente, per la conoscenza».

Questo sito utilizza cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi